Frascati, martedì 26 giugno 2012 – In vista delle ulteriori giornate di caldo in arrivo e per quella che per i metereologi sembra essere un’Estate particolarmente calda, con l’arrivo di anticicloni provenienti dal Nord Africa, il Sindaco Stefano Di Tommaso con una ordinanza ha predisposto che non venga usata l’acqua dalla rete idrica pubblica per l’irrigazione, per il lavaggio di cortili e piazzali, per il lavaggio di veicoli, per il riempimento di piscine private, limitandone così l’uso alle sole esigenze primarie. Le inadempienze all’ordinanza saranno sanzionate e le multe andranno da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro.

Tale ordinanza è stata predisposta per evitare nuove diminuzioni dell’erogazione dell’acqua per l’uso civile, causate dall’aumento dei consumi idrici e dal conseguente abbassamento dei bacini, così come è avvenuto, anche se in misura minore rispetto ad altri comuni, nei giorni scorsi a Frascati.

Il Sindaco ha inoltre invitato la cittadinanza ad un uso razionale e corretto dell’acqua per evitare inutili sprechi, auspicando una fattiva collaborazione in tal senso, così come avvenuto anche negli anni passati. Naturalmente è prevista una deroga per i servizi pubblici di igiene urbana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *