Rocca Priora, mercoledì 17 luglio 2013 – Concluso l’iter amministrativo per l’affidamento della gestione dei servizi di accoglienza e biglietteria presso l’area archeologica di Tuscolo. Si aprono così in maniera ufficiale le porte ad un nuovo e ambizioso progetto. La scelta dopo un’accurata selezione tramite bando pubblico è ricaduta su un progetto caratterizzato dalla forte connotazione di innovazione sociale e territoriale denominato“Tuscolo – Partecipato Alto” proposto dall’ATS Tusculum costituita da: Semintesta associazione culturale di Frascati, Agricoltura Capodarco cooperativa sociale di Grottaferrata, Associazione Tuscolana di Solidarietà di Grottaferrata, U Lengheru Neru associazione culturale di Grottaferrata, Gruppo Archeologico Latino Latium Versum di Monte Porzio Catone, Alchimia associazione culturale di Grottaferrata.

Il Progetto Tuscolo – Partecipato Alto nasce dall’idea di sviluppo sostenibile che possa garantire e preservare il patrimonio ambientale, sociale e culturale di tutti e renderlo pienamente fruibile dall’intero territorio. L’obiettivo è porre Tuscolo al centro dell’attenzione come bene comune attraverso azioni e pratiche di progettazione partecipata cercando di coinvolgere il più possibile i cittadini e le forze sociali attive nel territorio tramite processi decisionali inclusivi.

Il 20 Luglio partirà la campagna Let’s Make Tuscolo un percorso di progettazione partecipata che coinvolgerà bambini, ragazzi, scuole, associazioni e comunità per elaborare progetti condivisi di arredo pubblico e di gestione dello spazio che si concluderà con la realizzazione pratica degli interventi elaborati all’interno di laboratori partecipati nella primavera prossima. Facciamo il Tuscolo e facciamolo tutti insieme, questo sarà il claim di questo primo anno di gestione dello spazio.

“Sta per iniziare una nuova fase molto importante per Tuscolo – dichiara il Presiedente Giuseppe De Righi – che permetterà ai cittadini e ai visitatori di fruire delle ricchezze di questo luogo unico e suggestivo da sempre simbolo del nostro territorio. La Comunità Montana – prosegue De Righi – intende in questo modo portare avanti, attraverso il supporto di nuove risorse uno dei suoi progetti fondamentali affinché si possa arrivare più facilmente all’istituzione del Parco Archeologico”. A partire dal 27 Luglio, tutti i sabato e domenica dalle ore 10.00 fino al tramonto, l’area archeologica sarà regolarmente aperta ai visitatori che potranno usufruire anche dell’area ristoro attrezzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *