Frascati, giovedì 17 novembre 2011 – Sarà il Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti ad dare il via alle nuove degustazioni guidate di Frascati Doc nei super e ipermercati Coop di Lazio e Toscana. L’appuntamento per il lancio dell’iniziativa è previsto per oggi pomeriggio alle 17 nell’Ipercoop EuRoma 2. Partecipano all’iniziativa anche Stefano Di Tommaso, Sindaco di Frascati, Aurelio Lo Fazio, assessore provinciale alle Politiche dell’Agricoltura, Mauro De Angelis, presidente del Consorzio Tutela Denominazione Frascati e Massimo Pelosi, dell’associazione cooperative Consumatori Distretto Tirrenico Legacoop Lazio.

Venerdì 18 e sabato 19 novembre per tutto il giorno qualificati sommelier si daranno appuntamento nei punti vendita Coop di: Civitavecchia, Viterbo, Tarquinia, Civitacastellana, Aprilia, Pomezia, Guidonia, Ipercoop EuRoma 2, Ipercoop Roma-Via Casilina, Ipercoop Roma-Via Laurentina e Ipercoop Roma-Via Franceschini, per degustazioni guidate di vino Frascati Doc. L’iniziativa, organizzata dall’Unicoop Tirreno e dal Consorzio Tutela Denominazione Frascati, in collaborazione con la Provincia di Roma e il Comune di Frascati, ha l’importante obiettivo di valorizzare e promuovere il vino di eccellenza regionale e nazionale, il territorio di produzione e l’economia locale all’interno della grande distribuzione.

I risultati per il momento sono eccellenti. Infatti in base ai primi nove mesi (gennaio-settembre 2011) di attività promozionale emergono dei dati di vendita e di gradimento buoni per il vino Frascati Doc. Rispetto allo stesso segmento temporale del 2010, c’è stato un balzo in avanti del 54,6% con 149.047 € di venduto rispetto al 96.397 € dell’anno precedente. In totale sempre nel periodo gennaio-settembre sono stati venduti 42.042 pezzi, nel 2010 si era arrivati a 29.206. Mentre il prezzo medio a bottiglia ha avuto un incremento del 7,4%. Questo significa che aver operato scelte strategiche sulla grande distribuzione ha permesso di incrementare notevolmente il venduto a dispetto della forte crisi nazionale e internazionale.

«Sono convinto che in un momento così delicato per le nostre economie locali, iniziative di marketing territoriale come questa siano indispensabili per far conoscere ad un pubblico sempre più vasto la qualità del nostro vino Frascati, che anche di recente mesi ha ottenuto alcuni prestigiosi riconoscimenti dalla  stampa nazionale di settore ed è conosciuto ed esportato in tutto il mondo, apportando così benefici notevoli a tutta la filiera vitivinicola – dichiara il Sindaco Stefano Di Tommaso -. Il coinvolgimento di un partner istituzionale di fondamentale importanza come la Provincia di Roma è un valore aggiunto per l’iniziativa, che ha già riscosso notevole interesse presso i consumatori. Desidero pertanto ringraziare il Presidente Nicola Zingaretti, che ha sempre sostenuto le iniziative di rilancio dell’economia territoriale, il Direttore attività caratteristica di Unicoop Tirreno Massimo Lenzi e il Direttore vendite Pasquale Rotta, il Presidente del Consorzio di Tutela Mauro De Angelis, con cui condivido da oltre due anni le importanti iniziative assunte per la promozione del nostro vino».

«La sensibilità dimostrata dalla Provincia di Roma e dal Comune di Frascati nel cogliere il senso di una progettualità rivolta alla grande distribuzione italiana vanno nella direzione di riaffermare il Frascati come vino leader romano e nazionale – dichiara il Presidente del Consorzio di tutela Mauro De Angelis».

Il territorio di produzione del vino Frascati Doc comprende per intero i comuni di Frascati, Grottaferrata, Monte Compatri e Monte Porzio Catone, e in maniera significativa, per un terzo dei vigneti, il Comune di Roma. Questo ne fa di fatto il Vino della Capitale. Lo scorso 20 aprile 2011 è arrivata la massima certificazione di qualità per il vino simbolo di Roma e dei Castelli Romani. il Frascati Superiore e il Cannellino hanno avuto il riconoscimento Docg (Denominazione Controllata Certificata e Garantita) dal Comitato Nazionale Tutela Vini presso il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, che ha approvato le richieste formulate dal Consorzio Tutela Denominazione Frascati, la seconda nel Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *