Roma, venerdì 18 maggio 2012 – I prodotti tipici abruzzesi “volano” a chiudere l’ultimo giorno della fiera biennale di Singapore “Food n’ Hotel Asia”, importante evento dedicato all’industria alberghiera e alla ristorazione professionale, che si è svolta a Singapore, dal 17 al 20 aprile. ” La nostra presenza – dice l’Assessore alle Politiche Agricole e dal Centro Estero delle Camere di Commercio D’Abruzzo – risulta indispensabile per continuare a intensificare i rapporti con i Paesi dell’Estremo oriente che oltre ad essere preziosi interlocutori si stanno dimostrando sempre più interessati ai nostri prodotti. I dati dell’export infatti dimostrano quanto Paesi come Singapore, la Cina o il Giappone apprezzino sempre più le nostre produzioni, il vino in primis ma non solo. Il lavoro di promozione sta dando i suoi preziosi frutti e questo ci stimola a continuare su questa strada con decisione per il sostegno e la valorizzazione delle nostre eccellenze”. La fiera fu organizzata per la prima volta nel 1978 e negli anni è cresciuta molto, fino a divenire la più importante in Asia e sinonimo della promozione dell’industria alimentare e dell’ospitalità. Per l’edizione 2012 è previsto l’arrivo di oltre 40.000 visitatori professionali, provenienti da più di 90 Paesi. Quest’anno, tra l’altro, l’area dell’esposizione sarà più ampia rispetto alle edizioni precedenti e raggiungerà gli 87.000 metri quadrati.

Lo spazio fieristico è gestito dalla società Singex Venues Pte Ltd ed è composta da circa 10 grandi sale per mostre e convention, da 9 sale per i meeting e da 10 sale per le conferenze. Singapore è il quarto centro finanziario a livello mondiale e gioca un ruolo chiave nel commercio internazionale e nella finanza. “Se l’agroalimentare resta un comparto chiave per il rilancio economico della nostra regione – aggiunge il Presidente della Camera di Commercio di Pescara – è fondamentale offrire alle nostre aziende la possibilità di partecipare a questi grandi eventi che non solo sono necessari per potenziare i rapporti con i buyer internazionali ma rappresentano ottime occasioni per aprire nuovi canali anche verso i paesi cosiddetti emergenti. L’export abruzzese continua a dare importanti segnali di crescita e in questa ottica è nostro dovere continuare a lavorare al fianco dei nostri produttori”. L’Abruzzo è la terza regione come numero di partecipanti dopo Sardegna e Lazio, distanziando di poco il Piemonte, la Lombardia e la Sicilia. La fiera rappresenta una straordinaria vetrina dedicata al mondo dell’Ho.Re.Ca (Hotellerie – Restaurant – Café) e della Grande distribuzione in un contesto molto orientato al trading tra i Paesi Occidentali e l’Asia.

di Gabriele Gucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *