Roma, giovedì 23 giugno 2011 – Grande festa in Toscana! La Montepaschi Siena, in gara cinque, batte la Bennet Cantù 63 – 61 confermandosi così Campione d’Italia. Vittoria che acquista ancora più spessore dopo un’annata cestistica resa difficoltosa da infortuni e dalla cessione di quattro quinti dei componenti del quintetto che, l’anno scorso, aveva portato la società al trionfo. Per la quinta stagione consecutiva, la squadra senese, alza al cielo la prestigiosa coppa ed entra di diritto nella storia del basket italiano. Una tale collezione di tricolori va attribuita solo alla Borletti Milano dal 1950 al 1954. Quella di domenica al PalaEstra è stata una partita giocata punto a punto, evidenziata dai bassi punteggi: 1° quarto 8 – 12; 2° quarto 24 -24; 3° quarto 43 – 39; 4° quarto 63 -61. Momento importante per i padroni di casa. In avvio di partita il canestro si era fatto piccolissimo. Solo dopo sei minuti e mezzo di gioco e 9 tiri sbagliati il Siena trova il primo canestro. Era tangibile la loro tensione e gli ospiti ne hanno approfittato mettendo a segno, con due triple e quattro liberi dalla lunetta, un parziale di 10 – 0. Time out del coach Pianigiani e dopo un minuto il Siena ritorna in campo e abbassa quello che sembrava un freno a mano tirato.

E’ più rilassata e comincia ad essere più aggressiva in difesa rendendo faticose le conclusioni a canestro degli avversari. Partita energica con il Siena che, al rientro dagli spogliatoi, viaggia sul parquet ad una marcia più alta. Cantù però non si arrende. Intensità e tenacia sono stati gli sponsor ufficiali di entrambe le compagini. La Montepaschi ha avuto una percentuale del 51, 5 di tiri da due punti contro il 40,6% della Bennet. Ha realizzato 14 tiri liberi su 18 opportunità mentre cantù è andata a segno 20 volte su 25. Entrambe hanno conseguito un 5 su 16 dalla lunga distanza. Dato interessante dei senesi è la quantità di palle perse (12) e palle recuperate (19) rispettivamente inferiori e superiori a quella dei loro avversari. Conseguenza naturale di un’accanita e reattiva difesa. Anche se i canturini non sono stati da meno facendosi valere sotto canestro con 13 rimbalzi offensivi e 25 difensivi. Lievi differenze che hanno però cucito lo scudetto sulla maglia bianco verde del Montepaschi Siena. Al termine della gara Lester McCalebb, playmaker della squadra vincitrice, è stato premiato miglior giocatore del campionato. Doppi festeggiamenti per i toscani. I complimenti ai Campioni d’Italia per la vittoria ma altrettanti elogi alla squadra sconfitta che ha giocato alla pari contro avversari più forti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *