Frascati, giovedì 21 giugno 2012 – In Giunta l’Assessore al Patrimonio e demanio e Vice Sindaco Piero Iacono ha illustrato il Piano relativo alle alienazioni del secondo lotto di immobili del Comune ad uso residenziale riguardante, secondo programma, gli appartamenti di via Felice Ferri. Il provvedimento segna un altro fondamentale traguardo raggiunto dall’Amministrazione Comunale e fa seguito alle altre importanti determinazioni assunte dal Comune di Frascati nell’ambito del Piano di miglioramento e di valorizzazione del patrimonio residenziale comunale, quali l’approvazione del Regolamento per la cessione degli immobili ad uso residenziale, l’eliminazione di tutte le situazioni di degrado, la realizzazione dei nuovi alloggi, la prossima ultimazione dei lavori del cantiere di via Ianari, volto alla ristrutturazione di un immobile esistente ed alla realizzazione di nuovi alloggi.

Tale realizzazione anticipa quanto il Governo ha di recente presentato per la valorizzazione/alienazione del patrimonio immobiliare pubblico e tiene conto della delega conferita al Governo dal Parlamento in materia di spendig review, che si pone l’obiettivo di dare risposte durature alle necessità di riduzione del nostro debito pubblico. L’indirizzo è chiaro. Da un lato si pensa alla creazione di veri e propri sistemi integrati, in grado di coniugare l’efficienza e l’economicità dell’azione amministrativa in ambito nazionale e locale, congiuntamente con l’efficacia della stessa in relazione ai bisogni della collettività. Dall’altro ci si preoccupa del mantenimento/valorizzazione del patrimonio del comune e dell’ottimizzazione della utilizzazione degli immobili di proprietà pubblica anche al fine di ridurre i costi di gestione delle amministrazioni pubbliche senza disperdere un valore di proprietà consolidato.

Il Piano delle alienazioni/valorizzazioni del comune nella direzione della riduzione del debito pubblico è disciplinato dal regolamento per la cessione degli immobili comunali. Inoltre il Consiglio Comunale ha stabilito che il 50% delle entrate derivanti dalle alienazioni venga destinato alla realizzazione di nuovi immobili da adibire ad edilizia residenziale pubblica ed il restante 50% alla riduzione dell’indebitamento.

«Tale piano, dopo l’avviato iter di vendita delle case di via Fausto Cecconi – afferma il Vicesindaco ed Assessore al Patrimonio Piero Iacono – prosegue il percorso iniziato con la delibera del dicembre 2008, votata dal Consiglio Comunale di Frascati all’unanimità. L’attenzione verso l’edilizia residenziale pubblica qui a Frascati è in controtendenza con quanto accade nelle grandi città ed in gran parte del nostro Paese, dove i centri urbani perdono abitanti ed in alcuni casi ne hanno meno che nella metà del secolo scorso. A Frascati vengono portati a compimento progetti immaginati già diversi anni fa, sulla base di impegni assunti con i cittadini nel programma elettorale e che mi hanno visto impegnato in un continuo ed ininterrotto dialogo con tutti i cittadini, in primo luogo con quelli interessati a questa iniziativa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *