Roma, giovedì 7 dicembre 2010 – LifeGate (piattaforma composta da radio web e magazine) incontra il Teatro Binario 7 di Monza. Nasce cosi il progetto “Terra, musiche dal mondo e dal territorio”. Si tratta di dieci appuntamenti a chilometro zero-e-infinito con uno sguardo attento alla fruizione musicale di ogni fascia di età e provenienza culturale, attraverso la comunicazione sulla qualità tra generi e artisti che si incontrano sul terreno comune della riflessione/azione in favore della Madre Terra. “Sarà meravigliosa, questa stagione musicale che durerà un anno”, spiega Alberto Turra, co-direttore artistico con Basilio Santoro.

Si parte il 27 novembre con Mamud Band e il loro tributo a Fela Cuti, musicista e attivista dei diritti umani nigeriano, inventore del genere musicale dell’afrobeat e considerato fra i più influenti artisti africani del XX secolo. A dicembre si parlerà di tango nell’appuntamento dedicato alla festa di Coverville con Romane Bonavia. Poi sarà la volta del Jazz, della musica Balcanica e Klezmer, di Vivaldi e Piazzolla. Parteciperanno all’evento: Equivoci Musicali con i seguenti lavori: “Vivaldi e Piazzolla – Le Otto Stagioni Della Terra”, “Il Ritmo Della Madre – Il Tempo Dela Musica” e “Note Per la Semina – Il Concerto Ecosostenibile”. International Troubadours (open duo, Alberto Turra e Davide Tedesco) con il disco “Sacred Ground”, Nefesh Trio che presenta il disco “Nefesh”, Ezio Guaitamacchi, Basilio Santoro e Sara Demagistri. A chiudere i dieci appuntamenti sarà “The Towers” Astorra/Turra/Borselli plays Pasolini, sulla sola produzione di Pier Paolo Pasolini presentazione del disco “Pasolini’s Speech”, riflessione sulla cultura e sull’informazione. “Stiamo pensando a un evento finale in cui la ‘Terra’ sarà intesa come ‘territorio Italia’ da conoscere attraverso la musica e il ballo”, conclude Turra. LifeGate è nata meno di dieci anni fa a Milano e poi sbarcata anche in altre regioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *