Roma, mercoledì 9 novembre 2011 – «Saremo il primo polo fieristico a livello europeo compatibile con il decalogo dell’ONU per quanto riguarda la sostenibilità». Lo ha detto ieri Antonio Bruzzone, Direttore Commerciale Fiera Roma, alla conferenza stampa di presentazione di Around Bar Roma Show, la nuova expo B2B dedicata alle imprese del settore food&beverage, che si terrà dal 13 al 16 novembre 2011.

«ABRS rappresenta un nuovo concetto di B2B pensato non solo nell’ottica del puro business, ma anche come  veicolo do conoscenza, condivisione e emozione. Grande novità di Abrs  – ha aggiunto Paolo Frullini, project manager dell’expo – sarà la realizzazione di una piattaforma informatica di nuova generazione, il KB! (Key Bumping!), che aprirà nuove prospettive di business consentendo ad ogni impresa aderente all’evento e agli esercenti partecipanti di creare un´agenda di incontri riservati tra buyer e seller, coordinata e resa possibile dalle potenzialità logistiche, tecnologiche e organizzative di Fiera Roma».

Per Sandro Pettinato, vicesegretario generale Unioncamere, «le Camere hanno sposato il progetto perché credono in questo nuovo modello che si prefigge di creare un network tra domanda ed offerta. L’Abrs è il giusto mezzo per creare reti e incrementare qualità, produttività e crescita dei mercati, aprendo nuovi orizzonti per l’estero. È un progetto innovativo che fa nascere e scambiare idee, perché ciò che manca è un mezzo che veicoli l’incontro di queste e Abrs è l’innovazione che si propone di farlo». Sono intervenuti inoltre Roberto Aguiardi,  ordinario facoltà economia Università Roma Tre  e Carlo Breschi, Direttore marketing Fipe Confcommercio, che ha sottolineato come «non esista in Italia un format che consente l’incontro specifico tra domanda e offerta tra ristoratori, questo fa di ABRS la prima Fiera della ristorazione per ristoratori». Ha sottolineato inoltre «l’ importanza delle quattro giornate fieristiche per rispondere ai quattro mal di pancia del settore: impresa pubblica nel presente e nel futuro, il credito all’impresa, l’educazione e la sicurezza alimentare, lavoro dipendente e formazione». Abrs è una vera novità nel panorama delle manifestazioni fieristiche: nata con l’obiettivo di essere, per l´edizione 2012, la prima expo interamente sostenibile in Italia, intende sensibilizzare le aziende sui criteri della Responsabilità Sociale d’Impresa del Global compact network Italia, piattaforma dell’Onu presieduta dal Prof. Marco Frey. Organizzata da Promo Siarco e Fiera Roma, Abrs è patrocinata dal Ministero dello sviluppo economico e dall’Assessorato alle attività produttive, al lavoro e al litorale di Roma Capitale, da Unioncamere Nazionale, da Camera di commercio di Roma, con la partnership istituzionale privilegiata di Fipe – Confcommercio (Federazione italiana pubblici esercizi) che, in un’agorà dedicata, organizzerà, in sinergia con l’Università Roma Tre le quattro giornate di incontri, tavole rotonde e seminari. L’obiettivo è fare di Abrs l’evento di riconoscimento di Roma come fulcro per  rilanciare il sistema di ricettività di tutto il nostro Paese: proprio in quest’ottica nasce infatti la collaborazione con l’Assessorato alla comunicazione e grandi eventi con delega alle Olimpiadi di Roma Capitale. L’intero progetto sarà presentato nelle quattro giornate di expo all’interno dei convegni organizzati anche con lo scopo di offrire agli operatori del settore suggerimenti e soluzioni per migliorare il rendimento della propria azienda e riuscire a ripartire nonostante la crisi, e la possibilità di aggiornarsi sulle più importanti tematiche di interesse. Ed ancora, in collaborazione con il Gruppo 24 Ore e con le testate dedicate del settore, in particolare Bargiornale, e la scuola di formazione Bar University, Abrs offrirà ai visitatori professionali, un ricco calendario di workshop che tratteranno tutti i principali temi che interessano chi vuole gestire con successo un locale, dall’altro canto il settore beverage e food è il settore trainante dell’economia italiana. Tante le aziende partecipanti all’Around bar Roma show, tra le più innovative è il caso di citare Carlsberg Italia che sta avviando una nuova era della birra alla spina, che sa essere insieme organoletticamente perfetta, qualitativamente migliore e con un impatto ambientale minimo.

La ristorazione italiana è il secondo motivo per cui un turista sceglie l’Italia come meta, «dobbiamo essere fieri di portare le innovazione del settore in fiera a Roma», per concluderla con Frullini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *