Roma, giovedì 12 maggio 2011 – Sabato 14 maggio nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della musica la PFM suonerà in occasione della VI Giornata del malato oncologico. Questa giornata nazionale, alla sesta edizione, sarà celebrata dal 12 al 15 maggio con il sostegno del Ministero della Salute e di Media friends. Rappresenta il cuore dell’ attività della FAVO, una federazione no profit, ed è dedicata al malato, a chi ha vinto la sfida del cancro e a tutti coloro che hanno vissuto da vicino questa malattia, condividendo dolore e sofferenze e dando forza e speranza.

La FAVO ogni terza domenica di maggio promuove la giornata del malato oncologico, organizzando uno spettacolo per celebrare la vita. Il concerto sarà diviso in due parti. Nella prima, suoneranno ancora, ma ancora una volta in maniera originale, l’incontro con Faber che nel 1979 li vide in un concerto insieme. Un concerto che garantì uno spettacolo sensazionale, che diventò un doppio album imponendosi come punto di non ritorno nella musica italiana. I colori decisi della musica della Premiata Forneria Marconi con le sfumature poetiche dei versi di Faber. Tutto trascinato in un movimento vertiginoso della loro vera forza: l’immensa creatività della loro arte che ripropone e che non è ma la stessa.

“Capacità espressiva a servizio della poesia”. Così Franz Di Ciccio, uno dei fondatori del gruppo , a proposito di quella tournée. Nella seconda parte, chiamata Antology, la PFM c’è tutta: i loro successi, la ricerca costante, potenza di linguaggi e il loro stile inconfondibile. Grazie a tutto questo per molto tempo la Premiata Forneria Marconi è stato uno dei gruppi più famosi nel nostro Paese per anni. Ed ancora per queste caratteristiche la PFM è stato il primo gruppo rock italiano ad avere successo all’estero ,suonando al celebre festival Reading in Inghilterra. Saranno ancora a Roma il 18 maggio in un concerto che vedrà altri interpreti della musica italiana,in onore della beatificazione di Papa Giovanni Polo II, il Papa che amava l’arte. Il concerto si svolgerà presso l’Auditorium della conciliazione. Il costo del biglietto è di 12 euro e i proventi saranno utilizzati per istituire borse di studio volte alla formazione di assistenti sociali in tuta Italia per dare così un valido sostegno a chi soffre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *