Rocca di Papa, venerdì 6 maggio 2011 – Soluzione all’invasione di piante infestanti al lago di Nemi, gestione della Collina degli Asinelli, un piano di bonifiche straordinarie delle aree di maggior pregio, miglioramento dell’efficienza informatica dell’Ente, un nuovo progetto di promozione territoriale articolato per utenti e fasce d’età. Sono le ultime iniziative approvate dal commissario straordinario del Parco dei Castelli Romani, Matteo Mauro Orciuoli, in buona parte già operative. “Per il lago di Nemi – commenta il Commissario Straordinario Orciuoli – abbiamo presentato alla Regione Lazio una proposta risolutiva, che prevede l’eradicamento delle piante infestanti che rischiano di mettere a rischio il delicato ecosistema lacustre. Il Parco ha poi attivato una fattiva collaborazione con le protezioni Civili, che avrà come esito la realizzazione di un piano di bonifiche straordinarie da svolgersi all’interno dell’area naturale protetta, al fine di dare un segnale ai cittadini e, contemporaneamente, restituire alla collettività il patrimonio naturalistico del Parco in tutta la sua bellezza”.

Il Parco ha anche presentato alla Regione Lazio un nuovo progetto di promozione territoriale, che prevede un programma di visite guidate per tutte le età e un’offerta di didattica ambientale per le scuole. “I progetti di promozione e fruizione – prosegue Orciuoli – sono stati pensati per offrire a tutti, cittadini e turisti, la possibilità di conoscere e vivere il Parco. E’ di pochi giorni fa la firma di una convenzione con la Regione Lazio che disciplina l’esistenza della Collina degli Asinelli sul territorio di Montecompatri. Un progetto che siamo riusciti a concludere felicemente stabilendo un accordo che, di fatto, ce ne delega la gestione in modo diretto per i prossimi vent’anni”. Il Parco dei Castelli Romani ha ottenuto dalla Regione Lazio la gestione gratuita della struttura che, di fatto, rimane affidata alla Appha onlus, associazione che dal 2008 cura e realizza le attività della “Collina degli Asinelli”. La gestione diretta da parte dell’Ente Parco facilita tutte quelle azioni necessarie allo svolgimento delle iniziative, grazie allo snellimento dei passaggi amministrativi.

Il Parco ha partecipato alla Fiera di Grottaferrata, portando il proprio contributo nell’Area Verde, che quest’anno ha rappresentato uno dei punti di forza della manifestazione, e ha firmato una convenzione con la FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) per l’alloggiamento dei cavalli con cui i Guardiaparco svolgono il servizio a cavallo, ottenendo anche un proprio stand all’interno dell’area del Vivaro per iniziative e manifestazioni. È stato infine approvato un progetto di miglioramento della rete informatica e telefonica dell’Ente, che avrà come risultato quello di velocizzare le operazioni telematiche e l’erogazione di tutti i servizi che prevedono l’uso del digitale, inclusa la dematerializzazione dei documenti per ridurre al minimo le comunicazioni cartacee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *