Montefiascone (Viterbo), venerdì 15 luglio 2011 –  Nello splendido scenario della Rocca dei Papi di Montefiascone in provincia di Viterbo, al via, dal 23 luglio al 1° agosto, la 5a edizione dell’Est Film Festival. Ampia l’offerta culturale promossa dall’Arcopublic e l’Associazione culturale Factotum, in collaborazione con ministero dei Beni culturali, Regione Lazio, Provincia di Viterbo e Città di Montefiascone.
L’apertura del Festival verrà affidata ad un ospite d’eccezione, Paolo Virzì, che riceverà l’ “Arco di platino” alla carriera. Il regista livornese sul palco di Piazzale Frigo racconterà il suo cinema, dalla “Bella vita” (1994) all’ultima opera, “La prima cosa bella” (2010), che ha ricevuto a Taormina il Nastro d’argento, premio assegnato dalla stampa cinematografica, come regista del miglior film dell’anno ed inoltre ha ritirato i nastri per la miglior attrice protagonista (Micaela Ramazzotti e Stefania Sandrelli per il ruolo di Anna), per la migliore sceneggiatura (Francesco Bruni, Francesco Piccolo e lo stesso Virzì) e per i migliori costumi (Gabriella Pescucci). Dopo la proiezione del film, sarà presente accanto al regista l’attrice protagonista, Micaela Ramazzotti.
Oltre alla consegna dell’ “Arco di platino”, il festival proporrà salotti cinematografici che ospiteranno alcuni protagonisti del cinema italiano: Sergio Rubini, Rocco Papaleo, che chiuderà il festival nell’inconsueta veste di musicista, il regista-attore Edoardo Leo e il regista Marco Chiarini. A metà festival è prevista la partecipazione di Ascanio Celestini, che avrà “carta bianca” per presentare con la consueta geniale ironia le sue storie.
Tre le sezioni previste nell’Est Film Festival: otto pellicole in concorso per l’ “Arco d’oro”; nella sezione “documentari” saranno presentate cinque opere per l’ “Arco d’argento e per la sezione “corto” saranno proiettate 15 selezionate opere di cortometraggio. Non solo immagini nel festival, che presenterà la mostra di costumi della serie “I Borgia” del regista Tom Fontana, in onda su Sky il prossimo autunno, realizzati dalla sartoria Farani di Roma e da Sergio Ballo, collaboratore abituale di Marco Bellocchio, con il quale ha vinto il David di Donatello per i costumi de “La balia” nel 2000.
Insomma, un festival tutto da seguire, ad ingresso gratuito, e da ammirare nella perla dell’alta Tuscia, che al termine ospiterà, dopo la fine dell’Est Film Festival, la 53a Fiera del Vino con il doc Est! Est! Est!. Un connubio intento a valorizzare un territorio costellato da bellezze naturali e storiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *