Roma, mercoledì 22 giugno 2011 – Woody Allen, uno degli autori e registi più rispettati e celebri della commedia americana moderna, ha annunciato che inizierà le riprese, intorno alla metà di luglio, della sua nuova creatura. Il titolo sarà “Bop Decameron” (e non “The Wrong Picture”, come inizialmente annunciato) e prenderà spunto dalla celebre opera trecentesca “Il Decamerone” di Boccaccio. Lo stesso regista newyorkese, intervistato durante l’ultimo Festival di Cannes, racconta così questa nuova idea: Ho pescato qua e là molti piccoli pezzi dal Decameron, li ho liberamente interpretati e inseriti in un racconto corale, con tante storie che s’intrecciano e interagiscono nella Roma di oggi. E’ infatti Roma lo scenario scelto da Allen e non a caso perché sottolinea: “Roma è una città capace di far coesistere antico e moderno in un bel caos urbanistico che la rende la città più carismatica del mondo.

Il film vedrà quattro storie, tutte ispirate al Decamerone, intrecciarsi nelle strade della capitale. Una struttura corale all’insegna della comicità. A quanto pare due segmenti avranno protagonisti americani, tra cui Alec Baldwin, Jesse Eisenberg, Ellen Page, Penelope Cruz e Judy Davis. Gli altri due saranno interpretati da italiani. Qui il grande annuncio di Allen che porterà sulle sue scene il premio Oscar italiano Roberto Benigni: Non potevo fare un film in Italia senza di lui, rappresenta il meglio del vostro cinema. Sarà protagonista di uno degli episodi. Mi divertiva l’idea di fargli interpretare un italiano qualunque che vive a Roma. Il suo personaggio è un impiegato in un ufficio. Una persona molto comune, un uomo dimesso e tranquillo che si ritroverà a vivere un’esperienza fantastica. Ancora non si sa, ma questo potrebbe voler dire che nel film si incontreranno i due ormai leggendari attori perché anche Allen tornerà davanti alla cinepresa“ci sarò anch’io, per questo film torno a far l’attore in uno degli episodi, che saranno tutti molto comici” e lo farà, per la gioia dei suoi fan, a cinque anni da “Scoop” (2006), ultima apparizione in un suo film.

Come riferito dallo stesso regista, farà un sopralluogo a Roma il 18 giugno e inizierà le riprese a Luglio. Durante l’intervista è stato  più volte stuzzicato  su come potesse far coincidere il tempo dedicato alla famiglia con tutti gli appuntamenti presenti nella sua agenda, degna di un presidente degli USA; col solito educato e raffinato stile ha risposto: Soon Yi e i bimbi si eccitano ad ogni viaggio. Adorano passare da una città all’altra. Io invece amo starmene a New York, in primavera mi manca la stagione del baseball. E nella mia casa a Manhattan c’è tutto quel che serve, al solito posto: il clarinetto, le mie pillole. La tappa a Roma fa eccezione, adoro la cucina italiana. Quale miglior modo di presentarsi alla città di Roma? Il solito signor Allen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *