Una donna in visita al museo newyorkese inciampa e finisce su un dipinto dell’artista provocando una lacerazione

di Antonella Furci
redazione@lacittametropolitana.it

Roma, lunedì 25 gennaio 2010 – Quando ci si trova in un museo capita spesso di stare a una distanza troppo ravvicinata dalle opere esposte a causa spesso della mancanza di un perimetro di protezione intorno ad esse. Sarà stata forse la mancanza di questa protezione a costare cara al  “The Actor", una delle opere di Pablo Picasso esposte al Metropolitan Museum of Art di New York. Lo scorso venerdì pomeriggio una donna, facente parte di un gruppo in visita guidata al Met, ha perso accidentalmente l’equilibrio ed è caduta sull’opera, provocando una lacerazione verticale di 15 centimetri nella parte inferiore destra della tela.  Immediatamente dopo l’incidente, lo staff del museo ha provveduto a portare d’urgenza il dipinto nel laboratorio per la conservazione e il restauro delle opere interno all’edificio.  L’opera, insolitamente grande, misura 196 per 115 centimetri e raffigura un acrobata del circo. Risale al cosiddetto “Periodo rosa” di Picasso  che lo dipinse nell’inverno tra il 1904 e il 1905, poco prima della nascita ufficiale del cubismo. E’ di proprietà del museo newyorkese dal 1952 quando gli fu donato da Thelma Chrysler Foy.  In un comunicato sul sito la direzione del Metropolitan ha riferito “ che lo strappo non ha danneggiato il punto focale dell’opera e che la tela sarà messa a posto per la prossima esposizione dal titolo “ Picasso al Metropolitan Museum of Art” prevista dal 27 aprile fino al 1 agosto 2010, dove potranno essere ammirate ben circa 250 sue opere di proprietà del museo.”

Di a.furci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *