Mister Incocciati

Quarta vittoria consecutiva e dominio nella prima divisione per i romani: una squadra ben registrata da mister Incocciati che non ha sofferto il salto di categoria e che in questo inizio di stagione ha sorpreso tutti

 

 

Mister Incocciatidi Gipro
redazione@lacittametropolitana.it


Roma, sabato 11 settembre 2010 –  Quarta vittoria consecutiva e leadership del girone B per la formazione di Incocciati che, in questo inizio di stagione, ha sorpreso davvero tutti. Spinta dal bomber Daniel Ciofani, tre gol all’attivo in quattro gare, e da un impianto di squadra di primissimo piano, l’Atletico potrebbe essere la rivelazione del campionato. Mister Incocciati nalla gara odierna con il Benevento si affidato al collaudato 4-3-3 con la difesa schierata con Balzano e Angeletti a coprire le fasce laterali e la coppia centrale composta da Padella-Diaw. Risultato: netta vittoria per 3-0. A centrocampo Romondini, Maglietta e Franchini che, oltre a comporre la cerniera per contrastare gli avversari, hanno fatto ripartire l’azione per un trio d’attacco davvero stellare: Babù-Ciofani-Franceschini. Insomma una squadra ben registrata da mister Incocciati che non ha sofferto il salto di categoria, ma ha saputo trovare in tempi brevi la quadratura del cerchio. Con un ulteriore sforzo, voci di mercato indicano l’ex laziale Baronio, presente sulle tribune del Flaminio, ed il laterale esterno Esposito ex Roma, i fratelli Ciaccia potrebbero davvero coronare il sogno della serie B. Unico neo lo sparuto pubblico presente sugli spalti, ma se l’Atletico Roma continuasse di questo passo, anche i tifosi romani potrebbero innamorasi di questa squadra e finalmente nella Capitale non ci sarebbero più soltanto Lazio e Roma.


La gara

È stata una gara in cui la formazione romana ha saputo soffrire, nei minuti iniziali dell’incontro, ma è stata cinica nelle occasioni da rete create. Ciofani con una doppietta, splendido il secondo gol di testa in torsione, ha saputo concretizzare al meglio le occasioni ispirate da un Babù e dall’ex sampdoriano Franceschini che, oltre alla quantità, ha offerto tanta qualità. Il Benevento, tra le formazioni accreditate alla scalata in serie B, nel primo tempo ha fatto la partita, ma il solo Carcione non è bastato a scardinare l’attenta difesa romana. Del tutto innocuo e deludente Evacuo, avulso dal gioco e dall’aera di rigore. Nel primo tempo al 18’ Ciofani, imbeccato da Babù, ha realizzato il vantaggio dei biancoblù. Ci ha provato in diverse occasioni il laterale Franchini, ma non è stato mai fortunato a trovare lo spiraglio per superare Aldegani. In apertura di ripresa, al 7’, Ciofani ha regalato al pubblico presente sugli spalti il raddoppio con un gran colpo di testa che è terminato alle spalle del portiere campano. Nei minuti finali della gara Incocciati ha sostituito Franchini con Caputo che, nei minuti di recupero, ha realizzato il definito 3-0.

Di Massimo Marciano

Fondatore e direttore di La Città Metropolitana. Giornalista professionista, youtuber, presidente e docente dell'Università Popolare dei Castelli Romani (Ente accreditato per la formazione professionale continua dei giornalisti), eletto più volte negli anni per rappresentare i colleghi in sindacato, Ordine e Istituto di previdenza dei giornalisti. Romano di nascita (nel 1963), ciociaro di origine, residente da sempre nei Castelli Romani, appassionato viaggiatore per città, borghi, colline, laghi, monti e mari d'Italia, attento osservatore del mondo (e, quando tempo e soldi lo permettono, anche turista). La passione per la scrittura è nata con i temi in classe al liceo e non riesce a distrarmi da questo mondo neanche una donna, tranne mia figlia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *