Secondo stop per la Juve, solo un pareggio casalingo per Mourinho contro il Torino. Il Milan dilaga contro la Lazio, la Roma viene rimontata a Reggio Calabria e perde una grossa occasione

 

di Massimo Bononi
mbononi@lacittametropolitana.it

Roma, lunedì 02 febbraio 2009 – Sorride al Milan la ventiduesima giornata del campionato di Serie A. I rossoneri sfruttano la brutta sconfitta rimediata dalla Juve, in casa con il Cagliari, e il passo falso dell’Inter in casa con il Torino, battendo la Lazio e salire al secondo posto in classifica e portarsi a -6 dai nerazzurri. Il Genoa allunga sulla Roma nella corsa al quarto posto grazie alla vittoria casalinga ai danni del Palermo nei minuti finali, mentre i giallorossi perdono due punti importanti sul campo al limite della praticabilità di Reggio Calabria. Nell’anticipo di sabato, Napoli e Udinese si dividono la posta anche se i partenopei si allontanano ancora di più dalla zona Champions. L’Atalanta ritorna a vincere tra le mura amiche grazie ad un risultato di misura contro il Catania. Nelle zone basse della classifica, successo importante per il Lecce in casa del Siena, mentre il Chievo pareggia in casa con la Sampdoria. Bologna-Fiorentina rinviata ad oggi per neve.

Vanno fatti grandi complimenti ad Allegri, tecnico dei sardi, per come gioca la formazione rossoblu. Poche volte si era visto una “piccola” andare su campi importanti come Roma, Milano e Torino e imporre il suo gioco in maniera così evidente. Il presidente Cellino, noto mangia-allenatori, ha creduto nell’ex giocatore di Perugia , Napoli e Pescara ed ha avuto ragione. Per i bianconeri continua il periodo difficile dopo la vittoria a fatica con la Fiorentina e la sconfitta di Udine. L’Inter di Mourinho ha perso l’occasione di dare la prima grossa sterzata al campionato, un Torino combattivo e voglioso ha messo paura all’undici nerazzurro. Grande prova del Milan vittorioso per 3-0 su una Lazio in totale debacle. Il pronostico sembrava abbastanza scritto ma non in maniera così disarmante. Di Pato, Ambrosini e Kakà le reti rossonere.

La Roma manca il quinto successo consecutivo contro una Reggina in completo disarmo. Su un campo infame, dove la palla non scorreva come doveva, i giallorossi avevano trovato il vantaggio grazie ad una doppietta di Pizarro, migliore in campo dei ventidue. Una scelta poco comprensibile di Spalletti ha regalato il pareggio degli amaranto con Cozza, due punti persi in modo pesante che peseranno sulla corsa della formazione capitolina nel continuo del campionato. Continua il momento d’oro del Genoa che, grazie alla rete di Criscito nel recupero, si presenterà all’Olimpico domenica prossima con tre punti di vantaggio sui giallorossi. I napoletani dell’Udinese fanno un brutto scherzo al Napoli di Reja, che non riesce a rialzarsi dopo le tre sconfitte consecutive. Detto del Cagliari, l’Atalanta torna alla vittoria e lo fa battendo il Catania con un gol di Guarente, centrocampista italiano poco reclamizzato ma con gran futuro d’avanti a sé.

Grosso passo avanti del Lecce che con il successo di Siena mette quattro punti di distanza fra sé e il Torino, ora terzultimo. Grande soddisfazione dell’ex tecnico dei senesi Beretta, ora sulla panchina dei salentini, esonerato l’anno scorso con molta fretta dai bianconeri toscani. Il Chievo mantiene l’imbattibilità, che ora dura da cinque partite, ma perde l’occasione di fare bottino pieno contro una Sampdoria molto rimaneggiata . Stasera alle 19 chiude il mercato invernale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *