Roma, giovedì 19 maggio 2011 – “Per Edoardo: lavori in corso” è il titolo del convegno organizzato dalla città di Genova in occasione dell’anniversario della morte del poeta Edoardo Sanguineti. Lo ha annunciato, Marta Vincenzi , il Sindaco di Genova. L’iniziativa organizzata in collaborazione con il Ministero dei Beni culturali, promossa dall’Università di Genova, Salerno e Torino, dove Sanguineti ha insegnato, e con l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica si è svolta dal 12 al 14 maggio 2011 nella sala del Consiglio di Palazzo Ducale, nell’Auditorium Casa Pagnini e nell’Aula Magna della facoltà di Lettere e Filosofia di Genova.

Così la città che conserva il patrimonio culturale di Sanguineti nella Nuova Biblioteca in Piazza Principe, ha ricordato l’autore di “Laborintus”, componimento poetico fondamentale per comprendere l’esperienza della Neoavanguardia nel panorama letterario degli anni sessanta. Sanguineti ha fatto parte del Gruppo 63 diventando il simbolo dello sperimentalismo linguistico-poetico di quegli anni. Oltre al convegno a cui hanno partecipato i principali studiosi del poeta, provenienti da tutto il mondo, l’omaggio a Sanguineti ha previsto nella serata di giovedì 12 maggio scorso nell’Auditorium Paganini la rappresentazione teatrale in anteprima assoluta del “Faust-Sanguineti. Una parte seconda”, interpretato da Lino Guanciale e Luca Micheletti con la regia di Claudio Longhi.

Il ricordo di quest’uomo a cui Genova ha dato i natali nel 1930, è proseguita il 13 maggio alla Biblioteca Statale, dove si è aperta l’esposizione “Libri di artisti”, realizzata dall’autore con altri artisti contemporanei, tra cui Rama, Baj, Naspolo. A Seguire si è svolta la performance “Alfabeto Apocalittico”di cui Sanguineti era la voce narrante. Mentre nello Spiazzo Stazione Principe, l’artista Marco Nereo Rotelli ha dato vita ai versi dello scrittore, incidendoli con il fuoco su un rotolo di carta lungo 100 metri. Sempre Rotelli, a dicembre si era esibito in un’altra installazione, dedicata a Sanguineti, “Versi di luce” sulla Strada Nuova di Genova, in occasione della data in cui l’artista avrebbe compiuto 80 anni l’8 dicembre scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *