Roma, lunedì 2 maggio 2011 – In “work in progress” la scaletta del “Rock in Roma” 2011. Il materiale annunciato fin’ora ci suggerisce che l’evento sarà tutt’altro che deludente. Dal 18 giugno al 29 luglio artisti del calibro dei Korn e dei Chemical Brothers si esibiranno a Capannelle. L’Ippodromo farà da palco alla tradizione settennale dell’evento piu’ atteso dalle anime rock. I 30seconds to Mars apriranno le danze il 18 giugno, a seguire Fabri Fibra, Ben Harper, Skunk Anansie, fino a Slash che chiuderà in bellezza il 29 luglio. Le graffianti chitarre elettriche, tipiche del puro rock, saranno il sottofondo dell’estate capitolina per ben 40 giorni. Il 29 giugno si esibiranno i Korn, lo storico gruppo californiano che diede vita al “new metal”, guidati dal loro leader Jonathan Davis. Ci offriranno spettacolo gli Skunk Anansie di Skin, che lo scorso anno furono già protagonisti del Rock in Roma. La band inglese riunitasi due anni fa, proporrà il singolo “you saved me” dal nuovo album “Wonderlustre tour edition” in circolazione già da qualche giorno. Il 15 luglio il grande cantautore italiano Franco Battiato, precursore dell’art rock, del prog anni ’70 e dell’elettronica degli ultimi 35 anni, ci regalerà un “live rock antologico” e una scaletta inedita pensata per il festival.

Il 19 luglio,in una sola serata ci saranno Ben Harper e Robert Plant. Ben Harper presenterà il suo disco in uscita a maggio intitolato “Give till it’s gone”. A seguire il celebre cantante dei Led Zeppelin ormai sessantatreenne. Pochi giorni fa nella Sala delle Bandiere dei Musei Capitolini si e’ svolto il convegno per presentare questa grande manifestazione musicale. Protagonisti i direttori artistici, Maximiliano Bucci e Sergio Giuliani, presente anche l’Assessore alla Cultura Dino Gasperini. Sergio Giuliani ha dichiarato “a Roma manca un festival di elettronica importante,se funziona diventerà un punto di riferimento in tutta l’Europa, e ci stiamo riuscendo considerando gli artisti che parteciperanno all’evento”. Fino ad ora nelle biglietterie sono stati registrati 10 mila fans per Caparezza, 6 mila per Daniele Silvestri e 12 mila per i Subsonica, mascotte del festival da 7 anni. “Il cast completo sarà chiuso tra una quindicina di giorni” ha ricordato il direttore artistico.

L’Assessore alla cultura Dino Gasperini ha affermato “una manifestazione di questa portata non può non essere tutelata anche dall’Amministrazione, affinchè migliori i servizi cittadini. E’ impensabile che in questi due mesi non ci sia un servizio specifico che supporti, anche in termini ambientali, le zone in fermento della città”. Come già accaduto lo scorso anno si cercherà di sensibilizzare i giovanissimi alla raccolta differenziata dopo i concerti Si porterà avanti il progetto di abituare la mente delle persone all’ecologia. Il tutto non finisce qui, si sta pensando all’attivazione di “corsi di management dello spettacolo e di eventi culturali”con gli artisti protagonisti del cast di Rock in Roma. “Un progetto no-profit che serva a spiegare ai ragazzi le dinamiche dello spettacolo, con le annesse difficoltà” ha spiegato Maximiliano Bucci. Al termine dei concerti i dj continueranno ad animare la serata. Si prospetta un concentrato musicale di alto calibro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *