Dal 13 al 20 giugno il 55° festival di Taormina proietterà per la prima volta i suoi film anche a Palermo, Siracusa e Palma di Montechiaro per attrarre il grande pubblico ed incentivare il turismo nell’isola

di Lilly Amato
lamato@lacittametropolitana.it

Roma, giovedì 11 giugno 2009 – Partirà il 13 giugno la settimana del festival che, dopo 55 anni di storia, prende il nome di Taormina Film Fest. Negli stessi giorni della manifestazione principale a Taormina, il festival approda anche a Siracusa, Palermo e Palma di Montechiaro, con tre temi per rassegna. Ognuna delle tre città avrà infatti programmi speciali. A Palermo, nello storico spazio di Villa Filippina, cinema all’aperto al centro della città, il pubblico riderà con sette film della serie Giovane Commedia Americana. La rassegna vedrà le anteprime delle più divertenti ed irriverenti uscite estive. Due titoli irrinunciabili sono Tropic Thunder e Pineapple Express. Su un grande schermo ai piedi della Scalinata della Chiesa Madre di Palma di Montechiaro, paese del celebre Gattopardo, saranno festeggiate le Donne Forti, con vari film che vedono protagoniste donne coraggiose e ribelli. Due le serate speciali riservate alla produzione siciliana, con La siciliana ribelle e Una notte blu cobalto.

A questa rassegna si ricollega un convegno che si terrà a Taormina, dal titolo "Chi ha paura delle donne forti", una tavola rotonda a cui siederanno importanti figure femminili italiane ed internazionali. A Siracusa, l’isola di Ortigia e il Castello Maniace, location dell’ultimo G8 per l’Ambiente, faranno da sfondo d’eccezione alla rassegna Brasile: sette nuovi film che illustrano un vasto panorama della cinematografia brasiliana. Tra i titoli, Eye of the storm, selezionato all’ultimo festival di Cannes. Inoltre, ogni mattina saranno sul palco cineasti di fama internazionale: dai montatori Roberto Perpignani e Michal Leszczylowski allo stilista Emanuel Ungaro che parlerà di cinema e moda. Massimo Ranieri racconterà il suo lavoro di attore insieme al regista Giancarlo Scarchilli. Francesco Alliata, inventore del cinema subacqueo e produttore della casa Panaria Film, presenterà Vulcano e Hugh Hudson chiuderà il festival con il suo Revolution Revisited.

L’attrice Jessica Lange parlerà della sua carriera insieme al critico Henri Béhar. Campus Taormina riporterà i giovani universitari al cinema, attraverso incontri quotidiani tra i 600 studenti accreditati e i registi e le star come Carolina Crescentini, Francesco Mandelli, Paolo Briguglia. Si parlerà di giornalismo cinematografico con il direttore di Ciak, Piera Detassis. Sono previsti due concorsi: il "Mediterranea" propone otto film, scelti fra le più recenti produzioni del bacino Mediterraneo che competeranno per il Premio Golden Tauro; "Oltre il Mediterraneo" abbraccia otto film prodotti al di fuori del Mediterraneo che competeranno per il Premio del Pubblico. Sulla scia del successo riscontrato nel 2007 e 2008 in occasione delle celebrazioni dedicate all’Egitto e alla Turchia, Paese Ospite d’Onore di quest’anno è la Francia. I Taormina Arte Award saranno consegnati a Catherine Deneuve, Dominique Sanda e Jessica Lange.

Link correlato: www.taorminafilmfest.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *