Al termine dello spettacolo pomeridiano del mercoledì, il critico Maurizio Giammusso, a partire dal 18 novembre, condurrà una serie di incontri, presentando gli interpreti principali della nuova stagione del Teatro Quirino

di Thomas L. Corona
redazione@lacittametropolitana.it

Roma, martedì 17 novembre 2009 – Da sempre e quasi per antonomasia il teatro di prosa è in grado di cogliere, attraverso la lente di ingrandimento dei testi classici e moderni, gli accorgimenti della messa in scena e della riscrittura, dell’interpretazione attoriale, i risvolti e le pieghe del mondo contemporaneo. Il teatro, sicuramente più dell’attuale televisione sguaiata e rumorosa, e per lo meno quanto cinema d’autore e non commerciale (in questo senso quanto si avvicinano al mondo della finzione teatrale le pellicole di maestri come Terry Gilliam o Peter Greenaway), è capace di individuare i mutamenti del reale, i cambiamenti della società, quanto di nuovo si affaccia alla ribalta del mondo, positivo o negativo che sia. Il linguaggio teatrale è uno dei più formidabili strumenti di comprensione della modernità, di critica sociale e del potere costituito, di crescita culturale. Ecco allora perché diventa fondamentale promuovere gli spettacoli, i registi, gli attori, le opere, avvicinando quanto più è possibile le giovani generazioni alle “magnifiche sorti e progressive” della prosa. Ecco allora perché diviene altrettanto fondamentale spiegare il linguaggio tecnico del teatro.

“Dopo il sipario”, il progetto, promosso dal Teatro Quirino di Roma e coordinato da Maurizio Giammusso, nasce appunto con l’intenzione di presentare al pubblico un ciclo di incontri, offrendo tante occasioni di dibattito e di approfondimento, e l’occasione di svelare i “retroscena” del teatro: il perché di un allestimento, il senso di un lungo studio, i motivi di una regia volutamente scarna o viceversa appositamente sfarzosa. Di volta in volta, con la complicità di una personalità del mondo della cultura, della letteratura, dello spettacolo e del giornalismo, Giammusso guiderà alla scoperta della scena teatrale contemporanea, consentendo una più approfondita comprensione degli spettacoli in cartellone. Trai i protagonisti di “Dopo il Sipario” ci sono gli attori Luigi De Filippo, Ugo Pagliai, Paola Gassman e Philippe Leroy, Gabriele Lavia, Carlo Giuffré, Geppy Gleijeses, Nancy Brilli, Marianella Bargilli, Angela Pagano, Giulio Bosetti, Alessandro Preziosi. Tutti interpreti della nuova stagione del Quirino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *