Presentato alla stazione di Piramide il nuovo modello di treno climatizzato, antiwriters e dotato di telecamere di sicurezza. Entro il 2011 saranno sostituiti tutti i 53 convoi attualmente in funzione nelle linee A e B della Capitale


di Luca Nigro

redazione@lacittametropolitana.it

Roma, martedì 2 febbraio 2010 – È in funzione da pochi giorni il primo treno Caf, climatizzato e antiwriters, della linea B della metropolitana. Il convoglio è interamente ricoperto da una speciale pellicola protettiva contro i graffiti, che spesso danno un senso di degrado e di incuria alle vetture. Questi nuovi  modelli di treni sono dotati inoltre di telecamere, gestite direttamente dal conducente, che garantiranno maggiore sicurezza ai viaggiatori e agli stessi addetti ai lavori. I convogli sono costituiti da carrozze tra loro comunicanti in modo da aumentarne la capienza fino a superare i 1200 passeggeri. La presentazione del primo Caf è avvenuta alla stazione di Piramide con la partecipazione di Sergio Marchi, Assessore capitolino ai Trasporti, Luigi Legnani e Adalberto Betrucci, rispettivamente Presidente e Amministratore delegato di Atac. Marchi ha spiegato come i nuovi convogli entreranno in funzione al ritmo di uno al mese in linea con il programma di ammodernamento dell’intera rete metropolitana. «Entro l’estate – ha dichiarato l’Assessore – saranno messi in funzione i nuovi otto convogli, mentre entro il 2011 tutti i 53 treni delle linee A e B saranno ammodernati e climatizzati».

L’Ad di Atac Adalberto Bertucci concorda con l’Assessore e aggiunge: «Con questo treno diamo un segnale importante che i cittadini aspettavano da tempo. È motivo di orgoglio e di grande soddisfazione per l’azienda. Speriamo sia l’inizio di un nuovo percorso». Speranza condivisa dagli oltre 300 mila passeggeri che, come ricorda il Presidente di Atac Luigi Legnani, “ogni giorno viaggiano lungo la linea B utilizzando 450 corse su un percorso di 18 chilometri”. Un secondo treno sta già effettuando i 5 mila chilometri di collaudo senza passeggeri e sarà pronto ad entrare in servizio nelle prossime settimane. In vista dell’estate i pendolari tirano un sospiro di sollievo, considerando che, se le promesse verranno mantenute, alla fine della fornitura degli otto nuovi treni Caf i convogli climatizzati in circolazione durante le ore di punta saranno 41 su 53. I “supertreni”, adeguati inoltre alle norme relative ai passeggeri disabili, saranno utili all’attuazione del progetto volto a rendere Roma meno distante dalle altre grandi metropoli e l’Italia più vicina all’Europa. I pendolari potranno finalmente spostarsi con minori disagi e maggiori comodità, con la speranza di poter presto dire addio ai vecchi treni affollati e maleodoranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *