La pianta trovata dai carabinieri
Nell’ambito dei controlli disposti dal comando del Gruppo di Frascati, alla ripresa delle lezioni, nelle scuole contro lo spaccio di droga tra gli studenti, i carabinieri di Cecchina hanno arrestato due sedicenni. In casa di uno dei due, una pianta da dieci chili
 
 

La pianta trovata dai carabinieridi Massimo Marciano
direttore@lacittametropolitana.it 
 
Albano Laziale (Roma), venerdì 1° ottobre 2010 – Coltivava nel giardino di casa una pianta di marijuana in avanzato stato di maturazione e di crescita del peso complessivo di ben dieci chili. Per questo un ragazzo di 16 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Cecchina, località di Albano Laziale, alle porte di Roma. Insieme a lui è finito in manette un suo coetaneo, attraverso il quale i militari del capitano Aureli sono giunti alla coltivazione "casalinga", sorpreso nella mattinata di oggi con tre grammi di marijuana all’esterno di una scuola media. In casa di quest’ultimo i carabinieri hanno trovato altri 37 grammi di stupefacente.
 

Nell’ambito dei controlli disposti dal comando del Gruppo di Frascati, alla ripresa delle lezioni, nelle scuole contro lo spaccio di droga tra gli studenti, i carabinieri di Cecchina, questa mattina verso le 8.10, si sono insospettiti per la presenza all’esterno della scuola media "Trilussa" in piazza 25 aprile di un ragazzo di 16 anni, di età chiaramente superiore a quella degli alunni. Bloccato il giovane, lo hanno trovato in possesso di tre grammi di marijuana, a suo dire ricevuta da un cugino per uso personale. Sono quindi scattate le perquisizioni a casa del ragazzo bloccato e del presunto "cugino", ovvero l’altro ragazzo con lui arrestato. Entrambi sono stati condotti in un centro di prima accoglienza di Roma a disposizione della procura per i minorenni. A loro carico gravano le accuse di coltivazione, produzione e detenzione di sostanza stupefacente.

Di Massimo Marciano

Fondatore e direttore di La Città Metropolitana. Giornalista professionista, youtuber, presidente e docente dell'Università Popolare dei Castelli Romani (Ente accreditato per la formazione professionale continua dei giornalisti), eletto più volte negli anni per rappresentare i colleghi in sindacato, Ordine e Istituto di previdenza dei giornalisti. Romano di nascita (nel 1963), ciociaro di origine, residente da sempre nei Castelli Romani, appassionato viaggiatore per città, borghi, colline, laghi, monti e mari d'Italia, attento osservatore del mondo (e, quando tempo e soldi lo permettono, anche turista). La passione per la scrittura è nata con i temi in classe al liceo e non riesce a distrarmi da questo mondo neanche una donna, tranne mia figlia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *